|
Facebook   Twitter   previsioni meteo tourtour fotografico mail contatti
LogoComune di MenaggioScelta lingua Italiano English Deutsche Francais
Le frazioni di Menaggio
<--- Back

 
 

Loveno, adagiata a mezzogiorno, è luogo di fascino particolare. Nel piccolo borgo a metà Ottocento amavano soggiornare artisti e personalità in prestigiose ville tra cui primeggia, Villa Mylius Vigoni, lasciato in eridità da Ignazio Vigoni alla Repubblica Federale di Germania, ora sede di un'associazione culturale che organizza convegni ad alto livello. La struttura originaria fu modificata da Gaetano Besia, con gusto neoclassico. Un vasto parco all'inglese progettato e realizzato da Giuseppe Balzaretto, circonda la villa, offrendo una cornice naturalistica e ambientale di rara bellezza. Il parco è visitabile con guida il martedì e il giovedì pomeriggio alle ore 14.30 tel. 0344 361232. Dirimpettaia la Villa Garovaglia Ricci, sede di uffici del centro Italo Tedesco: essa è legata alla memoria di Alfonso Garovaglio, storico ed archeologo, oltre che a Francesco Pasquale Ricci, noto musicista. Non meno prestigiose sono Villa Govone, sulla cui facciata una lapide ricorda i soggiorni a Loveno di Massimo D’Azeglio, e in Loveno basso Villa Bolza e Villa Belfaggio. La Parrocchiale dei SS. Lorenzo e Agnese, immersa nel verde dei parchi che la circondano, è certamente di antica fondazione. Fu riedificata tra il 1725 ed il 1738,  ed è un notevole esempio di arte barocca. L'interno è ad una sola navata con quattro cappelle laterali  e gli altari in pregiati marmi documentano la ricchezza della comunità che provvedeva all'abbellimento della chiesa. Di grande bellezza è  il paliotto in scagliola che orna l'altare della seconda cappella sinistra; sull'altare è posta una statua lignea della Madonna col Bambino di Lorenzo Matieli del 1737. Nella prima cappella destra è posta la bellissima pala raffigurante la  “Madonna dei Sette Dolori fra i SS Lorenzo, Agnese e donatori.”

 

 

  

Nobiallo è un pittoresco borgo di pescatori, le quali stradine e scalinate degradano verso il lago. E' raggruppato presso la parrocchiale dei SS.Bartolomeo e Nicola con insolito campanile romanico pendente del XIII secolo. Nella chiesa sono da segnalare dipinti rinascimentali, barocchi ed un singolare confessionale settecentesco di fattura valtellinese. Il nucleo abitato è attraversato dall'antica strada romana Regina che era una delle più importanti vie di transito, poiché permetteva un rapido collegamento tra la Pianura Padana e l’Oltrealpe. Anticamente il percorso saliva a Breglia e scendeva attraverso i monti di Carcente a Rezzonico, prima che il tracciato attraverso Nobiallo fu aperto. Dal Santuario della Madonna della Pace si inerpica sul Sasso Rancio per arrivare a S. Siro. Il Santuario  del primo '600 conserva un bassorilievo del 1484

 

 

Croce è il borgo più elevato del Comune. La sua struttura è tipica dei paesi agricoli: al centro dell'antico nucleo una caratteristica piazza, con selciato a livello rialzato del “600, dove si concludevano i riti della fienagione, della battitura e della raccolta. Nella parrocchiale dei SS. Pietro e Paolo reliquiari e quadri di rilievo. Da Croce, con una comoda passeggiata si raggiunge "la Crocetta"  vero balcone sul Lario. Nei pressi si trova la cappella di S. Maurizio e le trincee della Prima Guerra Mondiale, che facevano parte della Linea Cadorna, l’importante linea di difesa. Lungo Via Wyatt si può anche raggiungere l’invidiabile Menaggio Cadenabbia Golf Club, impianto a 18 buche, fondato nel 1907 dall’inglese Alfredo Wyatt.
Nella località Paullo si trova il Santuario della madonna di Paullo con splendida vista sulla Val Menaggio.

Scaricate il pieghevole Menaggio - itinerario Storico della Cittadina e delle Frazioni

 

 

Piazza Garibaldi, 3 - 22017 Menaggio Como - email: infomenaggio@tiscali.it Tel. 0344/32924 Fax. 0344/32924
© 2013 Comune di Menaggio Tutti i diritti sono riservati.