|
Facebook   Twitter   previsioni meteo tourtour fotografico mail contatti
LogoComune di MenaggioScelta lingua Italiano English Deutsche Francais
Monti di Nava
<--- Back

  

MONTI DI NAVA

Da Croce si sale attraverso il bosco con scorci sulla Val Menaggio. Giunti ai pascoli dei Monti di Nava (848 m), si scende seguendo una bella mulattiera con stupenda vista del centro lago e le montagne circostanti fino a Griante.

- Punto di partenza: Croce di Menaggio (393 m); 
- Itinerario: Croce – Paullo – Nava – Rogaro - Griante;
- Durata globale della passeggiata: ore 4.00;
- Dislivello: 450 m;
- Segnavia: rosso-bianco-rosso 2 fino ai Monti di Nava;
- Collegamenti: Menaggio - Croce in autobus: linea C12, Griante - Menaggio in autobus linea C10;
- Difficoltà: forte salita da Croce a Nava.

Percorso: Croce (393 m) è il borgo più elevato del Comune di Menaggio. La sua struttura è tipica dei paesi agricoli: al centro dell'antico nucleo una caratteristica piazza, con selciato a livello rialzato, dove si concludevano i riti della fienagione, della battitura e della raccolta. Lungo la via Rimembranze, appena dopa la fermata dell’autobus di Croce, si può raggiungere il piccolo nucleo storico.

Il nostro itinerario ha invece inizio sul lato opposto della  strada statale 340 che collega Menaggio a Lugano. Dalla fermata del bus, dopo aver proseguito per una decina di metri lungo la statale, la si attraversa imboccando la strada verso il Golf Club (via Wyatt), seguendo la segnaletica della “Via dei Monti Lariani” dai cartelli rossi-bianchi-rossi.

La Via dei Monti Lariani è un trekking lungo 125 km che si sviluppa attraverso l’arco montuoso della sponda ovest del lago. Questa passeggiata ne segue un piccolo tratto fino alla Bocchetta di Nava.

Si passa davanti a un lavatoio e poco oltre si prende a destra una rampa in cemento che sale tra l’abitato per poi diventare a fondo erboso. Si incrocia la strada che sale da Croce alla località Paullo, la si attraversa per salire una scalinata.  Il sentiero si inerpica scosceso in mezzo al bosco per ca. 15 min. fino ad incontrare di nuovo la strada.
Si piega a sinistra e, subito di fronte alla Ca Puntea, si imbocca il largo sentiero (riconoscibile da un paletto posto al centro) che attraversa una valletta e finisce dopo ca. 300 m di nuovo sulla strada. La si segue in salita a sinistra e, appena dopo 50 m, si trova sulla destra lo sterrato che porta ai Monti di Nava; sulla vostra destra incontrerete la  chiesetta della Madonna di Paullo. In essa è veneratissima una Madonna Addolorata, rappresentata da una statua lignea seicentesca di arte popolare.

Continuando sulla carrareccia in ripida salita, si attraversa la località Mié e, sempre seguendo la segnaletica della Via dei Monti Lariani, si arriva ai Monti di Nava (848 m) sovrastati dell’impressionante mole del Monte Crocione (1640 m).
La Strada Regina (via di transito ai valichi Alpini) nel suo più antico tracciato passava da qui per scendere a Griante. Si attraversa la valletta tra il Monte Crocione e il Dossone.
Si abbandona quindi la mulattiera con la segnaletica della “Via dei Monti Lariani” per imboccare a sinistra un’altra mulattiera seguendo l’indicazione per Griante (cartello all'altezza dell'ultima casa dell’agglomerato), che scende a tornanti verso il lago con un’ampia vista dapprima sul promontorio di Lavedo e i paesi di Tremezzo, Mezzegra e Lenno; poi, più avanti, sul Sasso San Martino e l’omonima chiesetta, costruita nel XVI secolo e venerato santuario mariano.

Si oltrepassa la deviazione per la cappella degli alpini (raggiungibile in 10 minuti) e subito dopo si giunge ad un altro bivio dove si tiene la sinistra. Si sbuca sulla strada che collega Rogaro con Griante e la si segue a sinistra verso Griante.
La strada attraversa la bucolica piana di Rogaro passando, sulla sinistra, un oliveto.
Nel punto in cui la strada diventa una ripidissima discesa (cartello 15%), si imbocca la scalinata sulla destra che scende all’oratorio di S. Rocco. 
Davanti all’oratorio si prende a destra entrando così nel nucleo storico di Griante con  i suoi pregevoli palazzi sei-settecenteschi. 
Proseguendo diritto in via Tommaso Grossi si giunge alla parrocchiale dei SS. Nabore e Felice edificata nella prima metà del Settecento. Appena passata la chiesa si piega a sinistra e si percorre via Franzani. Giunti nei pressi del municipio, si attraversa una strada per proseguire lungo la via pedonale che scende verso il lago per terminare tra l’Hotel Riviera e l’Hotel Britannia. Sul lato opposto della statale 340 che collega Como a Menaggio, si trova la fermata dell’autobus.

Stampate l'itinerario

cartina

 

 

Piazza Garibaldi, 3 - 22017 Menaggio Como - email: infomenaggio@tiscali.it Tel. 0344/32924 Fax. 0344/32924
2013 Comune di Menaggio Tutti i diritti sono riservati.