|
Facebook   Twitter   previsioni meteo tourtour fotografico mail contatti
LogoComune di MenaggioScelta lingua Italiano English Deutsche Francais
Da Pigra a Colonno
<--- Back

    

Una bella passeggiata che comincia con la salita in funivia da Argegno a Pigra. Poi per vecchie mulattiere e sentieri scende con stupende vedute sul lago fino a Colonno.

ITINERARIO: Argegno - Pigra - Corniga - Colonno
DURATA TOTALE ORE: 2.00
DISLIVELLO: 90 m. circa
DIFFICOLTÀ: facile ma con tratti di ripida mulattiera in discesa
SEGNAVIA: alcuni cartelli indicatori
COLLEGAMENTI: per Argegno: in battello, aliscafo, in autobus - C10 - C20
funivia per Pigra: chiedete l’orario tel. 031 821344
da Colonno: in autobus - C10

PERCORSO: dall’imbarcadero di Argegno, dirigersi alla stazione della funivia per Pigra posta all’estremità
nord del paese (direzione Menaggio), dove si trova anche la fermata dell’autobus. In 5 minuti la funivia vi porta da 200 a 860 metri.
Dopo aver ammirato la stupenda vista sul lago e le montagne circostanti, dalla stazione della funivia
si prosegue diritto fino al rondò. Ignorando la deviazione per il Belvedere, si prosegue diritto per giungere
all’ufficio postale. Si prosegue diritto in salita fino ad un lavatoio per poi voltare a destra seguendo
Via Sociale. Arrivati in fondo al paese, davanti al grande edificio dell’antica Società Operaia, ci si immette su una comoda carrareccia (indicazione Lomia, Corniga). Si oltrepassa una cappella dedicata alla Madonna del Soccorso dove inizia una discesa che, con ampi tornanti, entra nella valle della Camoggia. Dopo alcuni piccoli guadi si raggiunge cascina Lomia (800 m) e proseguendo sulla carrareccia si scendo verso il torrente Camoggia, che si attraverso su un ponte. Si risale in ripida salita sull’altro versante della valle per giungere alle poche case di Serta (830 m).
A saliscendi, per bel sentiero bordato da muri a secco, si perviene a Corniga (760 m. ore 0.50 dalla partenza). La chiesetta, del 1631, con portico, è dedicato a S.Anna. Dietro la chiesa vi è una nevera, ora trasformata in terrazzo: è una costruzione cilindrica che veniva usata come ghiacciaia per conservare il latte ed altri prodotti deperibili. Ora si imbocca a destra la mulattiera che scende da Corniga a Colonno con alcuni tratti alquanto ripidi. Oltrepassato il gruppo di case di Cambianico si gode una bellissima vista sul Dosso di La vedo, sull’Isola Comacina e sul Monte San Primo. Raggiunta la carrozzabile, si prosegue a sinistra e dopo 200 m si imbocca sulla sinistra una gradinata in discesa che
entra nel paese di Colonno; in fondo alla discesa, giunti alla piazzetta, si prosegue diritto per arrivare al ponte sul torrente Pessetta di antiche origini romane. Colonno prende il nome da una antica colonia di greci che si stabilì in questa zona per ordine di Giulio Cesare. Essi fondarono Colonno, Lezzeno, Lenno, Nesso e Griante, introducendo colture di ulivo, vite e grano. Gli antichi vicoli e i passaggi che si insinuano sotto le case per arrivare a toccare le acque del lago, sono testimonianza della tipica struttura del borgo medievale. A Colonno ha inizio la "Greenway", piacevole e facile passeggiata di ca. 3h30 che segue tratti dell'Antica Strada Regina, attraversando i comuni di Sala Comacina, Ossuccio, Lenno, Mezzegra, Tremezzo per arrivare infine a Griante.

stampa l'itinerario

 

 

 

 

Piazza Garibaldi, 3 - 22017 Menaggio Como - email: infomenaggio@tiscali.it Tel. 0344/32924 Fax. 0344/32924
2013 Comune di Menaggio Tutti i diritti sono riservati.