|
Facebook   Twitter   previsioni meteo tourtour fotografico mail contatti
LogoComune di MenaggioScelta lingua Italiano English Deutsche Francais
Da Dongo a Sorico
<--- Back

  
LA PASSEGGIATA A LAGO DA DONGO A DOMASO

tempo di percorrenza: 1h30

Dongo è raggiungibile in autobus con la linea C10 (fermata Piazza Parracchini), con le imbarcazioni della Navigazione Lago di Como o in automobile lungo la SS340.  Possibilità di parcheggio vicino alla chiesa parrocchiale Santo Stefano in Via Bellesini (disco orario 4 h.).

Prima di iniziare la passeggiata da Dongo a Domaso ci si porta  in Piazza Parracchini, dove all'interno del Palazzo Manzi si trova il museo della ‘Fine della Guerra' (aperto da marzo a fine ottobre) Infatti il 27 aprile del 1945, Benito Mussolini e alcuni dei suoi ministri furono catturati proprio sulla strada tra Musso e Dongo dai partigiani locali. Gli eventi sono ricordati nel museo Il museo è aperto da metà marzo a fine ottobre dalle 10.00-13.00 e dalle 15.00 fino alle 18.00. Chiuso il lunedì.

Dal Palazzo Manzi si prende Via Roma e Via Tre Pievi. Si oltrepassa il ponte sul fiume Albano e poco più avanti, dall'altra parte della statale, si raggiunge il bel Convento Francescano della Madonna delle lacrime del sedicesimo secolo. 50 metri più avanti si imbocca viale Mons. Bellesini, affiancato da filari di coniferi, che conduce  alla chiesa parrocchiale di S. Stefano di origini antichissime ma ricostruita nel 1700. Dietro la chiesa ha inizio la bella passeggiata in riva al lago. Lungo il percorso si trovano panchine, spiagge, lidi e aree pic-nic. Appena superato il lido di Gravedona si costeggia il torrente Liro a sinistra. Si attraversa il ponte sul torrente e si prosegue diritto per arrivare al bel porticato della Parrocchiale di San Vincenzo e alla chiesa di S. Maria del Tiglio, un capolavoro del romanico Lariano. Costruita nel dodicesimo secolo preserva preziosi affreschi  e un crocifisso  ligneo risalente al XII  secolo.  

Trecento metri dopo la chiesa, oltrepassato l'imbarcadero, si prosegue sempre lungo il lago, dove si susseguano i bar e i ristoranti, ammirando Palazzo Gallio, maestoso palazzo con torri e loggia, fatto edificare nel 1582 come dimora del Cardinale Tolomeo Gallio e oggi sede della Comunità Montana. In fondo al lungo lago si risale la strada che si immette sulla statale 340 e si passa proprio davanti all'entrata del Palazzo. Superata la centrale elettrica si scende di nuovo verso il  lago (via Sorriso) per riprendere la passeggiata a lago che in ca. 30 minuti porta al paese di Domaso, interrompendosi poco prima dell'imbarcadero. Domaso è un paese di antiche origine romane. Per lunghi tempi ha mantenuto un'economia basata primariamente sulla pesca prima di diventare una località turistica. Domaso è collegato con la linea dell'autobus C10 e con le imbarcazioni della Navigazione Lago di Como.

 

 passeggiata domaso gera lario Pian di Spagna
LA PASSEGGIATA AL LAGO DA DOMASO A SORICO

tempo di percorrenza: 1h45

Dall'imbarcadero di Domaso si prosegue lungo il marciapiede fino a raggiungere Piazza Ghislanzoni. Dalla piazza si entra nel centro storico lungo la ‘Contrada', il nome che gli abitanti di Domaso hanno sempre dato all'Antica Strada Regina, l'antica strada romana che collegava Milano e Como attraverso Chiavenna ai passi alpini.

Si raggiunge la Piazza della Chiesa e la chiesa di San Bartolomeo che conserva delle ricche decorazioni barocche. Si prosegue a destra lungo via Roma per raggiungere  Piazza Trento e Villa Camilla. Si entra nel piccolo parco pubblico e poi ci si porta verso la parte anteriore della villa che si affaccia sul lago.
Si attraversa la statale 340 (sulle strisce perdonali)  e si procede  a sinistra per arrivare in Piazza della Madonnina dove si trova l'ufficio turistico. Superato il ponte sul fiume Livo, si imbocca a destra via Case Sparse, che porta alla spiaggiala stradina sulla destra che porta alla spiaggia. La spiaggia di Domaso è una delle spiagge più lunghe del lago e offre numerose possibilità di praticare sport acquatici come la vela e il windsurf.

Qui ha inizio la  ciclopedonale che collega Domaso con Gera Lario e Sorico. Si passano una serie di campeggi per giungere alla Marina di Domaso dove la passeggiata prosegue per un breve tratto accanto alla strada statale. Si attraversa il torrente San Vincenzo su un ponticello rudimentale, oppure, allungando il percorso un centinaio di metri, sul ponte più comodo. Si entra nel comune di Gera Lario passando per il porto turistico. Si prosegue sul lungolago raggiugendo l'apice settentrionale del Lario, presso lo sbocco del fiume Mera.  Da qui si ha una bella vista sul Pian di Spagna, una vasta zona umida e  riserva naturale,  ideale rifugio per molti uccelli stanziali e numerose specie di migratori, un luogo ideale per escursioni in bicicletta e per gli appassionati di birdwatching.  Si giunge a Sorico, dove  all'altezza di un piazzale si prosegue a sinistra verso il centro storico (volendo si può proseguire lungo il fiume Mera fino al Ponte del Passo)

Sopra il paese sulla destra nel bosco si può scorgere la chiesa di S. Miro, raggiungibile in ca. 35 min.
Sorico è collegata con la linea del bus C10.

 

 

Piazza Garibaldi, 3 - 22017 Menaggio Como - email: infomenaggio@tiscali.it Tel. 0344/32924 Fax. 0344/32924
© 2013 Comune di Menaggio Tutti i diritti sono riservati.